Sformato di cavolfiore e patate

  • 1 cavolfiore;
  • 500 g Patate;
  • 150 g Scamorza (provola);
  • 2 Uova;
  • Una bella grattata di parmigiano per l’impasto, una per la gratinatura;
  • Prezzemolo;
  • Sale, pepe;
  • 2 cucchiai Pangrattato.

Mio figlio ama i cavoli, di tutti i tipi.

Se però deve scegliere in ordine vengono: broccoli, cavolfiore e cavoli nero e soltanto dopo gli altri tipi di cavolo.

Per questo il cavolfiore lo faccio spesso, e, siccome mi piace anche la parte centrale un po’ legnosetta non è facile azzeccare la cottura, neppure con la mia fedele pentola a pressione, neppure aggiungendo le cimette in un secondo momento.

Ultimamente ho raggiunto il compromesso di scegliere le cimette cotte bene ed usarle come contorno, e destinare il resto a qualche altra pietanza, come in questo caso.

Dunque ho pulito bene il cavolfiore dopo aver separato le cimette e spezzettato il “tronchetto” centrale e poi l’ho cotto per 5 minuti in pentola a pressione.

In un’altra pentola, sempre a pressione, ho bollito per 15-20 minuti (dipende dalle dimensioni) le patate intere e spellate.

Ho verersato il cavolfiore in una ciotola e l’ho schiacciato con i rebbi di una forchetta, poi nella stessa ciotola ho aggiunto le patate schiacciandole con uno schiacciapatate.

A questa purea ho aggiunto le uova, il prezzemolo tritato, metà del parmigiano e la scamorza (se è morbida meglio passare allo schiacciapatate anche lei), poi ho amalgamato per bene il composto aggiungendo sale e pepe (se vi piace anche ua grattatina di noce moscata).

Ho adagiato il tutto nella classica pirofila imburrata e passata con un po’ di pangrattato, livellando la superficie.

Ho cosparso il tutto con l’altra metà del parmigiano mista ad un po’ di pangrattato ed ho infornato.

Per questi composti resto affezionata al forno ventilato, a 180° per 30 minuti circa.

Pubblicato da stiantagorilli

cosa può fare per vincere lo stress una donna che correva come Forrest se viene obbligata al domicilio se non cucinare come GIORGIONE?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: