Spezzatino con i peperoni

  • 800 gr. carne;
  • 2 peperoni rossi;
  • 2 peperoni gialli;
  • 50 ml. di vino bianco;
  • 2 cipolle;
  • olio extravergine d’oliva;
  • salvia;
  • rosmarino;
  • farina 00
  • 1 bicchiere di brodo vegetale ;
  • 1/2 kg. di riso integrale misto a selvaggio.

Ogni tanto anche in cucina si vivono degli istanti di “terrore”, di quelli che ti fanno seriamente temere che tutto il lavoro speso per una sofisticata ricetta vada letteralmente buttato via.

Ma fortunatamente capita anche che il “rimedio” di ultima istanza si riveli una genialata senza precedenti donandoci grande quanto insperata soddisfazione.

Devo riconoscere anche se a malincuore che queste sorpresine sono molto più frequenti se come me si ha l’abitudine di usare la pentola a pressione perché è vero che, come sosteneva un famoso comico negli anni 80…non si vede la cottura.

Passando ai fatti vi racconto quanto successo:

Ho messo nella mia pentola a pressione  l’olio extravergine di oliva e la cipolla tritata finemente, qualche foglia di salvia e un rametto di rosmarino, ho lasciato insaporire per qualche minuto poi ho unito la carne infarinata a fuoco abbastanza alto, girando spesso in modo che si rosolasse da tutte le parti.

Quando ho visto la carne ben rosolata ho sfumato con il vino bianco e l’ho fatto evaporare completamente.

Ho aggiunto poi il brodo vegetale, ho chiuso la pentola e lasciato cuocere per 20 minuti dopo il fischio.

Nel frattempo ho pulito i peperoni e li ho tagliati a quadrettoni.

Li ho poi aggiunti alla carne dentro la pentola, l’ho richiusa e ho atteso 10 minuti dopo il fischio.

Purtroppo quando ho aperto la pentola i peperoni erano quasi scomparsi, lasciando un sughetto molto profumato; tuttavia per essere uno spezzatino era veramente troppo,troppo liquido!

È qui che mi è venuta l’idea di far assorbire il sughetto da un nuovo tipo di riso integrale che avevo comprato, misto a quel profumato riso nero che chiamano “selvaggio “.

Per far evaporare al massimo la cottura del riso l’ho fatta senza coperchiare la pentola…era l’ultima spiaggia…

Ed invece il risultato merita la memoria 😋

Pubblicato da stiantagorilli

cosa può fare per vincere lo stress una donna che correva come Forrest se viene obbligata al domicilio se non cucinare come GIORGIONE?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: